Condividi

Visto che in questi mesi in tante mi hanno chiesto consigli e dritte su come viaggiare al meglio con i bimbi piccoli, ricomincio a scrivere dopo un pò di mesi con un post tutto dedicato ai viaggi con i bambini (o almeno vi racconto come ci ho provato io!).

Innanzitutto è inutile negarlo, viaggiare con i bambini è impegnativo, ma con poche e semplici regole, senso organizzativo e un pizzico di scioltezza e flessibilità, il gioco è fatto.

Sono stata a Barcellona con Giuliano che aveva 4 mesi, alle Mauritius quando ne aveva appena 10 e mezzo e cominciava a camminare. Quando è nata Giordana siamo andati come tutte le estati in barca e lei aveva 7 giorni di vita. Poi tutta la famiglia per un week end a Praga e Giògiò aveva solo 4 mesi, per il Capodanno con temperature al di sotto dello zero!

Non sono pazza, ci vogliono solo un po’ di accortezze, ma viaggiare con i bambini si può.

    1. Io prediligo l’aereo. Se riuscite, prenotate il posto con la culletta di fronte, sono presenti su tutti i voli intercontinentali, ma fate presto perché non ce ne sono molte! In alternativa in commercio esistono soluzioni divertenti (tipo questa). Durante il decollo e l’atterraggio date un biberon con latte o altra bevanda in modo da evitare male alle orecchie a causa della pressione. Ai più grandi va benissimo qualcosa da masticare, come una caramella o un creckers. Per sicurezza liberate il naso con uno spruzzino di acqua fisiologica!
    2. Se andate in un posto molto freddo attrezzatevi con sacchi a pelo per i passeggini, plastica anti vento et voila! Loro li dentro staranno al calduccio.  Attenzione, spesso all’estero l’escursione termica nei locali è pazzesca! Appena entrate in bar, ristoranti o altro, spogliateli da vari cappotti cappelli e sciarpe … una banale sudata e sbalzi di temperatura possono portare malanni.
    3. Se andate in un posto molto caldo tenete in borsa magliette e lenzuola fresche per poter cambiare spesso il bambino, in modo da togliere gli indumenti inumiditi dal sudore.
    4. Dimenticate a casa il vostro passeggino ultra wow all’ultima moda e procuratevene uno ultraleggero, c’è ne sono in commercio di leggerissimi, come questo che potete acquistare su Amazon. Io chiudevo e lo alzavo con il bimbo in braccio ed il pancione.
    5. Portate 3/4 giochini nuovi da dare nei momenti di noia o di capricci. Create diversivi, sorprese e attività nuove da fare insieme. Quali giochi portare in aereo o in treno? Noi in genere portiamo colori, plastilina, libri da leggere, album con stickers e ipad per guardare i cartoni prederiti.
    6. Che lo vogliate o no, il viaggio deve essere a misura di bimbo, quindi attenzione a orari, scali aerei, posti adatti a loro ed al loro trasporto (no strutture con troppe scale, salite, percorsi non semplici!). Il tutto quindi, itinerario compreso, va studiato in anticipo.
    7. chiedete sempre IN ANTICIPO alla struttura dove alloggiate, se dispone di tutto ciò che vi occorre per il bambini, lettino, sponde letto, sediolone, scalda acqua. Meglio evitare scocciature.
    8. Siate flessibili anche sul cibo: non sempre riuscirete a preparare la pappa perfetta come a casa. Potete sostituire le creme di cereali alla pastina visto che le creme si sciolgono in acqua tiepida, oppure una pappa pronta non ha mai fatto male  a nessuno!
    9. Viaggiare con i bambini non è obbligatorio, ma è sicuramente una ricchezza per i bamnini. Fatelo solo se pensate possa fare bene a voi ed al vostro bambino. Se deve essere fonte di stress, lasciate perdere.
    10. Qualsiasi cosa succeda, mantenete la calma.

Viaggiare per i bambini deve essere divertente, noi abbiamo comprato queste bellissime valigie cavalcabili! vi lascio il link qui!

Share This:

Translate »